Come essere PUBBLICATI dal più piccolo MAGAZINE ONLINE alle più grandi PUBBLICAZIONI INTERNAZIONALI

Vedere pubblicate le proprie foto su riviste, giornali etc. non è semplice ma seguendo trucchi e regole tutto diventa più facile. Fallimenti e lunghe attese sono i primi passi e fanno parte del gioco - fino a che non si instaura un rapporto di fedeltà ed “amicizia” con il Team e l’Editor . E’ frustrante, lo ammetto….ma la soddisfazione di avercela fatta è inspiegabile.

Pro e Contro - 

CON -  I Magazine non pagano! Ogni tanto se decidono di affidare ad un fotografo una storia pagano per il minimo indispensabile, solitamente il budget con la quale lavorare e’ molto basso e copre - il costo per i permessi in determinati luoghi - l’affitto per vestiti - 

Ma ci sono dei PRO

Sono un ottima vetrina per Agenzie di Rappresentanza - Clienti - Art Director etc. Inoltre sono un ottimo curriculum.

La maggior parte dei Magazine/Riviste Nazionali ed Internazionali hanno più o meno la stessa modalità di “Submission” sia per la pubblicazione online che per quella stampata.

Solitamente vengono richieste Editorial Stories-Storie Editoriali raccontate in 10-16 immagini con un cambio d’abito che varia dalle 4 alle 6 volte. (seguirà’ un blog più approfondito su come costruire una Storia a scopo Editoriale)
Le immagini possono essere caricate o tramite l’apposita pagina di upload come ad esempio con

PAPER CUT MAGAZINE http://submissions.papercutmag.com

oppure spedite ad appositi indirizzi email

.

DENOVO MAGAZINE [email protected] >>>  http://denovomag.com/submission

.
ELEGANT MAGAZINE [email protected] >>> http://elegantmag.com/welcome/submissions/ .

Fare una RICERCA prima di spedire la propria Storia è fondamentale perché ci sono delle regole :

GUIDELINES/ Regole - sono li per una ragione e solitamente sono dovute al fatto che chiunque stia revisionando centinaia di email ogni giorno abbia una visione più semplice, veloce e ordinata del tutto. A volte se non si seguono alla lettera i criteri guida è possibile un’eliminazione dell’email prima della vera e propria revisione. Tutte le Guidelines sono elencate e specificate in ogni singolo sito.

THEMES/ Temi - Molti magazine sopratutto i più noti hanno, oltre alle Guidelines, temi e scadenze da rispettare. Oppure il magazine non accetterà la Storia. 

IL MAGAZINE - Se le foto hanno un carattere alternativo-contemporaneo oppure un evidente anima Dark o comunque una specifica inclinazione e stile suggerisco di cercare e lanciarsi su magazine specifici!

EDITOR IN CHIEF - Solitamente e’ la persona alla quale rivolgersi se non specificato altrimenti.

Oltre alle foto una email personalizzata e scritta bene e’ un buon inizio per entrare nelle grazie di chi ci deve scegliere tra mille.
Se non sappiamo il nome della persona alla quale scriviamo si può sempre iniziare con “Gentile Editor e *** Magazine Team ”
La email deve essere corta e concisa - saluto - breve introduzione - chi è parte del Team che ha contribuito - riferimento dell’allegato - come e dove se interessati, vi possono contattare email/website - ringraziamenti -

Solitamente chi revisiona Submission non ha più di 5-10 min di tempo da dedicarvi e spesso leggono email su tablets-androids-smartphones quindi
***NO wetransfer dowload link - pdfs pesanti - portfolio - zip files*** a meno che non siano specificati sulle GUIDELINES/REGOLE.

ALLEGATI :
PHOTO-CONTACT SHEET - Jpegs a bassa risoluzione o Contact sheet sono molto più facili e veloci da visualizzare. Il Contact Sheet e’ una selezione di immagini in una unica pagina dove l’ Editor-in-Chief/Cliente possono decidere quali siano le foto che voglio utilizzare.
CREDITS/Crediti - Un pdf con crediti e abiti usati non e’ mai di troppo. Dà un’idea più dettagliata di cosa si e’ usato e chi e’ parte del team.
Qui sotto un esempio di SHORT-EDITORIAL STORY
Perché non è mai stata pubblicata? Troppo corta :p
.

Fatemi sapere e in Bocca al Lupo…

.

Ecco alcune pubblicazioni d’esempio…
.
.

Il Successo è l’abilita di passare da un fallimento all’altro senza perdere l’entusiasmo!
_Winston Churchill_
.
.
.

Using Format